By / 17th novembre, 2015 / Le Api / Off

Entriamo nell’alveare: le api vanno, vengono, escono, entrano.

Un po’ di fumo per stordirle e sollevo il tetto della casa. L’agitazione cresce, diventa volo rumoroso. Appare improvvisamente la regina che sguscia veloce dai telaini centrali e sparisce alla vista.

Molte api brontolano irritate e battono sul mio” scafandro” di protezione come per dire: “se procedi è guerra!” Non è il caso di insistere. Chiudo l’alveare e tolgo il disturbo.

La curiosità, dopo qualche tempo, mi spinge a riaprire la casa delle api. Ora la colonia è tranquilla, le operaie dolci e inoffensive hanno sicuramente accompagnato la regina alle sue camere reali con offerte di miele. L’ordine e la pace sono ristabiliti ma, qualcosa mi dice che non è finita così.

Sto chiudendo l’alveare con gesti controllati quando scorgo un’ape carica di nettare e polline giallo che cammina sul favo tracciando un volo circolare, circondata da una folla di spettatrici.

La sorpresa è forte, l’ape sta comunicando qualcosa alle compagne attraverso una danza circolare con movimento ritmico preciso. ripetuto con alcune variazioni.

danza api1Ne avevo sentito parlare ma ci credevo poco…Mai visto qualcosa di simile da quando sono apicoltore.

Rapida indagine su internet e il mistero è svelato: studi scientifici recenti confermano che l’operaia attraverso la danza comunica la distanza del luogo in cui ha raccolto il nettare.

Si ferma e fa sentire persino il profumo dei fiori visitati poi riprende la danza compiendo alcuni movimenti ondulatori. In tal modo indica con precisione la distanza dai fiori visitati.

Infine scopro che i misteriosi movimenti circolari, più o meno ampi, nel rapporto aria/sole indicano anche la direzione del volo.

Incredibile!